Italian Version
English Version

Certificazione energetica

Termo, il software per redigere la certificazione energetica degli edifici

Termo consente la redazione della certificazione energetica degli edifici e soddisfa tutti gli adempimenti previsti dal DM 26/06/2015 e le nuove libee guida nazionali per la certificazione energetica.

Il software risolve le esigenze dell'utente in termini di massima versatilità, precisione e semplicità d'uso.

Principali funzionalità

Home page programma Termo

Certificazione energetica edifici

Le incombenti problematiche ambientali ed energetiche quali il surriscaldamento globale ed i tassi di inquinamento dovuti al riscaldamento domestico hanno reso necessaria una veloce sensibilizzazione di tutti gli addetti al processo edilizio ed in particolare l'utente finale sul tema dell'efficienza energetica.

La certificazione energetica, prescritta dal D.Lgs. 192 e dalla Direttiva europea 2002/91, successivamente rivista dalla Direttiva 2010/31UE, è lo strumento che punta a questa sensibilizzazione.

Certificatore energetico

Il certificatore energetico è la figura che dovrà adempiere alla redazione della certificazione energetica degli edifici. Il percorso certificativo segue tutto il processo edilizio che va dalla progettazione alla fine dei lavori per arrivare all'Attestato di prestazione energetica (APE).

In Puglia sono abilitati se professionisti iscritti all'albo situazione attualmente in stand-by per la Sentenza del TAR di Bari (depositata l'11 giugno 2010) che ha accolto il ricorso degli ingegneri pugliesi contro l'obbligo dei corsi per diventare Certificatori Energetici.
In Emilia Romagna possono essere accreditati persone fisiche iscritti all'ordine o al collegio professionale con adeguata competenza all'esercizio della professione relativa alla progettazione di edifici ed impianti asserviti agli edifici. E' necessario seguire uno specifico corso di formazione, con superamento dell'esame finale, anche antecedente alla data di entrata in vigore della deliberazione dell'Assemblea legislativa 4 marzo 2008, n. 156, riconosciuto dalla Regione o da altre Regioni e Province Autonome e organi accreditati come Sincert o presso altro soggetto equivalente.
In Liguria sono abilitati all'esercizio chi ha competenze comprovate da espressa dichiarazione da parte dell'ordine o collegio professionale di appartenenza e chi risulta già iscritto negli elenchi dei certificatori in altre Regioni o Province Autonome. E' necessario seguire un corso di 80 ore dove alla fine verrà rilasciato l'attestato di partecipazione.
In Lombardia sono abilitati se professionisti iscritti all'albo con 3 anni di esperienza in settore attestata dal relativo ordine oppure se hanno frequentato con esito positivo dell'esame finale, uno dei corsi di formazione organizzati dai soggetti accreditati da Regione Lombardia.
Nella Provincia Autonoma di Trento sono abilitati chi è in possesso dell'abilitazione all'esercizio della professione ed iscritti al relativo collegio o ordine professionale o chi ha esperienza almeno triennale, attestata da una dichiarazione del rispettivo ordine, collegio o associazione professionali. Possono essere iscritti negli elenchi anche chi riconosciuto come certificatore energetico da altre Regioni o dalla Provincia autonoma di Bolzano.
In Piemonte sono abilitati chi è in possesso dell'abilitazione all'esercizio della professione ed iscritti al relativo collegio o ordine professionale o con esperienza specifica nel settore attestata da una dichiarazione del rispettivo ordine, collegio o associazione professionali.

Attestato di qualificazione energetica

L'attestato di qualificazione energetica è un documento redatto da un tecnico abilitato non necessariamente estraneo alla proprietà, alla progettazione o alla realizzazione dell’edificio ed è obbligatorio per edifici di nuova costruzione e per gli interventi ricadenti nell’ambito di applicazione di cui all’articolo 3, comma 2, lettere a), b) e c), del D.Lgs. 192/05 e s.m.i., in questo ultimo caso limitatamente alle ristrutturazioni totali. L'attestato di qualificazione energetica (AQE), dopo l'entrata in vigore delle linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici, contenute nel D.M. 26 giugno 2009, avvenuta il 25 luglio 2009, è divenuto uno strumento al fine di semplificare il successivo rilascio della certificazione energetica.

Obbligo di certificazione energetica

Nel gennaio 2008 scatta l'obbligo della certificazione energetica per gli appartamenti appartenenti ad un edificio civile servito dal servizio energia; l'obbligo era già previsto dalla legge 10/91 ma la mancanza di decreti attuativi ne hanno impossibilitato la messa in pratica.
Con il D.Lgs. 192/2005 gli edifici di nuova costruzione e quelli interessati da grandi ristrutturazioni, sono interessati dall'obbigo della certificazione energetica.
La Finaziaria 2007 e la Fianziaria 2008 definiscono gli obblighi dell'attestato di certificazione energetica ora attestato di prestazione energetica per accedere alle detrazioni fiscali. La legge 133/2008 pone infine delle restrizioni annullando l'obbligo di allegare l'attestato di prestazione energetica nel caso di trasferimento a titolo oneroso e locazione di immobili; inoltre eliminano la nullità del contratto per trasferimenti e locazioni nel caso di mancanza di attestato di prestazione energetica.
Per alcune regioni come la Lombardia Emilia Romagna, Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Umbria, Province di Trento e Bolzano, la normativa stabilisce l'obbligo di certificazione energetica anche per i contratti di locazione.

Regioni con normativa propria

Secondo il D.Lgs. 311/2006 le regioni e le province autonome possono recepire i contenuti della direttiva europea e dei decreti nazionali manenendone però vincoli e principi fondamentali.

Regione Lombardia

Regione Friuli Venezia Giulia

Veneto

Provincia autonoma di Trento

Regione Valle d'Aosta

Regione Piemonte

Regione Liguria

Regione Emilia Romagna

Home page programma Termo

Tutti i software della famiglia termoacustica

SEGUICI

Twitter Vimeo Facebook goolgeplus

EDILIZIANAMIRIAL.IT

Mappa sito - Privacy Policy - Informativa Privacy - Copyright - Cronologia - Contatti

NAMIRIAL S.p.A

Sede legale 60019 SENIGALLIA (AN), Via Caduti sul Lavoro n. 4 - Capitale sociale € 6.500.000,00 i.v. Cod. fisc. e iscriz. al Reg. Impr. di Ancona n. 02046570426 - Partita i.v.a. IT02046570426 - Numero REA: AN157295 - © 2017 Namirial S.p.A.